PAI 2003

PREMIO DI ARCHITETTURA E INGEGNERIA “CUNEO SAVONA IMPERIA 2003”
 
La Giuria dopo aver esaminato i 28 progetti singolarmente e dopo averne comparato in modo approfondito le caratteristiche e i contenuti, decide all’unanimità di assegnare il progetto vincitore ed i segnalati, ed ha assegnato il 1° Premio Assoluto A:
Architetti associati 5+1 Paola ARBOCO’, Pierluigi FELTRI, Alfonso FEMIA, Gianluca PELUFFO, Maurizio VALLINO della Categoria “Nuove costruzioni”:
Guardia di Finanza di Savona
Committente dell’opera il Ministero dei Lavori Pubblici.
La motivazione per l’assegnazione del premio è la seguente: “Un progetto che compone con sensibilità e delicatezza contemporaneamente dei luoghi esterni ed interni. Risponde al programma creando dei luoghi pubblici sofisticati, non residuali e che si inseriscono nel sito urbano di Alberga. Un vocabolario architettonico che “ricuce” un progetto di oggi con il tessuto e gli elementi esistenti”.

La Giuria ha effettuato tre segnalazioni per opere meritevoli relative ai seguenti progetti:

Categoria “Nuove costruzioni”
Mensa scolastica, arch. Silvia Oberto
Committente comune di Borgo S. Dalmazzo (CN)
Impresa costruttrice Aiello Costruzioni
Motivazioni: “L’opera pur nelle sue limitate dimensioni e con vincoli fisici molto cogenti, risolve in modo persuasivo il problema dell’addizione di una mensa all’edificio scolastico principale. La nuova realizzazione attraverso il suo profilo curvilineo, si inserisce armoniosamente nel piccolo spazio aperto creando un’ambientazione spaziale gradevole e ben risolta dal punto di vista funzionale.”

Categoria “Recupero di costruzioni esistenti”
Restauro conservativo della facciata e sistemazione del Sagrato della Chiesa di S.S. Pietro e Paolo e M.V. Assunta, Studio Architetti Fissore, Ghione e Associati
Committente Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, Comune di Sampeyre
Impresa esecutrice Bongiasca Costruzioni
Motivazioni: “Il restauro è stato progettato e condotto con grande attenzione allo studio delle vicende storiche dell’edificio e all’analisi dello stato di conservazione dei materiali. La scelta di privilegiare e ricostituire l’ultima delle fasi storiche dell’edificio, senza rincorrere in possibili ripristini di configurazioni precedenti, appare equilibrata e convincente. Il restauro è stato condotto con attenzione e rispetto nei confronti dei materiali antichi e la sistemazione moderna del Sagrato è ben risolta nel rapporto con il manufatto storico”.

Categoria “Progettazioni urbanistiche e sistemazioni di spazi urbani”
Lavori di riqualificazione urbana di Piazza Roma e riqualificazione della facciata del Municipio, Architetto Luca Soave
Committente comune di Limone Piemonte
Impresa esecutrice Artusio costruzioni
Motivazioni: “La sistemazione realizzata, pur introducendo un segno contemporaneo nel contesto storico ne rispetta profondamente le caratteristiche spaziali e i materiali costitutivi. L’effetto risultante consiste quindi in una armonica combinazione di elevata qualità tra contesto antico e nuovo inserimento.

Credits Edinet - Realizzazione Siti Internet