Comunicazione su iscrizione elenco certificatori energetici

"I 90 giorni richiamati nella nota inviata ai richiedenti l'iscrizione all'elenco dei professionisti abilitati alla certificazione energetica sono quelli disposti dalla normativa per portare a conclusione un procedimento amministrativo quale quello in argomento.

Naturalmente se fosse possibile i tempi verrebbero accellerati. Tuttavia ritengo di informare circa i passaggi della procedura e gli attuali numeri con cui l'ufficio si deve misurare. Ciascuna domanda deve essere, con procedura di protocollazione informatica, smistata e presa in carico. Vanno quindi inseriti i dati della domanda sulla banca dati relativa all'elenco dei certificatori e tale domanda va classificata come presentata. Va poi verificata la completezza ed idoneità della domanda (in molti casi vengono richieste integrazioni anche banali quali bollo, fotocopia carta d'identità, ecc..) . Per l'inserimento nell'elenco è poi necessario fare un decreto dirigenziale (naturalmente si fa il decreto quando c'è un certo numero di domande). Quando il decreto è registrato si provvede a: pubblicazione sul sito del decreto, richiesta alla nostra società informatica delle user name e password da assegnare a ciascun certificatore, invio con e-mail di tali credenziali a ciascun certificatore, aggionamento dell'elenco pubblicato sul sito.

I numeri sono i seguenti: in totale sono stati fatti, a partire da ottobre 2008, 19 decreti, inserendo nell'elenco, con 17 decreti, un numero di certificatori pari a 2019; in luglio sono stati fatti tre decreti, inserendo nell'elenco 262 nuovi certificatori; il numero totale di domande inserite attualmente nella banca dati è pari a 2029 di cui 2019 approvate, 2 respinte con 2 appositi decreti e 8 da portare a conclusione. Attualmente si stanno caricando le domande pervenute dal 20/6/09 al 20/7/09. In totale le domande pervenute al 20/7/09 sono 2288. Come si può vedere nell'ultimo periodo le richieste si sono intensificate, sono infatti ancora da inserire 259 domande.

Le persone dedicate alla procedura sono 2 e non fanno solo questo. A volte sono coadiuvate da altro personale, anche per altre incombenze correlate con la certificazione, quali le risposte alle telefonate che riguardano l'elenco o il funzionamento delle procedure di gestione dei certificati ( circa 20 telefonate al giorno), il riinvio delle credenziali perse, lo sblocco dei certificati inviati alla banca dati, ma per i quali, a posteriori, i certificatori si accorgono di aver fatto qualche sbaglio, ecc….

Ho ritenuto di informare di quanto sopra non per polemica, ma nella speranza che, anche tramite gli Ordini, l'informazione giunga a chi giustamente si aspetta di poter lavorare rapidamente nel rispetto della norma, ma che in qualche modo deve anche tenere in conto delle problematiche di una Amministrazione pubblica che vorrebbe essere efficiente (anche per non subire i continui attacchi a cui è sottoposta), ma che, in un qualche modo, dovrebbe anche essere aiutata con un minimo di collaborazione da parte degli utenti. Se solo venissero evitate le telefonate che richiedono ad esempio: dove consegnare la domanda, il valore del bollo da apporre, come mai non sono stato ancora iscritto dopo una settimana dalla presentazione della domanda, ecc…, si potrebbe fare qualche pratica in più."
(Dott.ssa Livia Badalato – Dipartimento Ambiente Regione Liguria)

Credits Edinet - Realizzazione Siti Internet