E’ in vigore la Finanziaria 2009: i principali contenuti

Come anticipato dal Ministro Tremonti, si tratta di una finanziaria leggera, contenente quasi esclusivamente disposizioni finanziarie, resa possibile dal fatto che la vera e propria manovra è stata quest'anno in gran parte anticipata dalla Legge 133/2008.

DETRAZIONE 36% RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

Il comma 15 dell'art. 2 proroga fino al 2011 le detrazioni tributarie del 36%, con un tetto massimo complessivo di Euro 48.000 per i seguenti interventi di recupero edilizio: 
  • interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, di cui all'art. 2, comma 5, della Legge 289/2002 (Finanziaria 2003). L'agevolazione sarà riconosciuta per le spese sostenute (e fatturate) nel periodo compreso tra l'1.1.2008 ed il 31.12.2011;
  • interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia riguardanti interi fabbricati, di cui all'art. 9, comma 2, della Legge 448/2001 (Finanziaria 2002), eseguiti nel periodo compreso tra l'1.1.2008 ed il 31.12.2011 da imprese di costruzione o da cooperative edilizie, che provvedano alla successiva alienazione o assegnazione dell'immobile entro il 30.6.2012.

IVA AL 10& SU INTERVENTI DI MANUTENZIONE
Viene prorogata ulteriormente a tutto il 2011, dal medesimo comma 15 dell'art. 2, la disposizione concernente l'aliquota IVA agevolata del 10% per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, effettuati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa di cui alle lettere a), b), c) e d) dell'art. 3 del D.P.R. 380/2001 (Testo Unico dell'edilizia).

Fonte Legislazione Tecnica

Credits Edinet - Realizzazione Siti Internet