Criteri per la gestione e l’utilizzo delle terre e rocce da scavo

In seguito alle novità introdotte dal Decreto Legislativo n. 4 del 16/01/2008 in materia di rocce da scavo, la Regione Liguria con atto n. 859 del 18 luglio 2008 ha deliberato di adottare un nuovo documento recante i criteri per la gestione e l'utilizzo delle terre e rocce da scavo.

A questo proposito la circolare regionale riporta quanto segue:
[…]
Tali criteri sono applicabili a tutti i cantieri nei quali siano previsti scavi e movimenti di terre e rocce e, in particolare, specificano le modalità per l'accertamento della qualità delle terre e rocce da scavo (punti e) ed f) del comma 1 art. 186 del titolo I parte IV del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.) e la dimostrazione dell'integrale utilizzo delle stesse (punto g) del comma 1 art. 186 del titolo I parte IV del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.).

Nell'ottica di ridurre i tempi e i costi collegati alla procedura tecnico amministrativa che regolamenta la produzione e l'utilizzo delle terre e rocce da scavo, i criteri propongono alcune semplificazioni per i cantieri con scavi di volumetrie ridotte e nel caso del semplice reinterro. Tali semplificazioni, tuttavia, risolvono solo parzialmente le difficoltà che si incontrano nell'applicazione della normativa. In base all'esperienza acquisita in questi anni, uno degli elementi di maggiore criticità sembrerebbe legato alle difficoltà che i "produttori" delle terre e rocce da scavo incontrano nel conoscere l'esistenza di potenziali cantieri "utilizzatori" posti in aree sufficientemente prossime alle aree di scavo e, soprattutto, con tempi di attuazione compatibili con il proprio progetto.

A breve sarà disponibile sul portale www.ambienteinliguria.it un'apposita pagina web che raccoglierà, tra l'altro, tutte le segnalazioni di progetti di produzione e di utilizzo sul territorio ligure. Le segnalazioni dovranno essere inviate all'indirizzo trs@regione.liguria.it  indicando, qualora disponibili, le seguenti informazioni:
– denominazione del progetto;
– soggetto proponente;
– indirizzo del sito;
– tipologia di progetto;
– volumi previsti;
– tipologia di materiale;
– data di approvazione del progetto;
– data prevista per l'inizio cantiere;
– eventuale recapito telefonico o indirizzo del proponente.

Scarica il testo della delibera (pubblicato sul BURL n. 33 del 13 agosto 2008) e la circolare regionale:
pdf dgr_859_2008
pdf circolare_rocce_da_scavo

Credits Edinet - Realizzazione Siti Internet